Olio aromatizzato al rosmarino

Olio aromatizzato al rosmarino

L’olio aromatizzato al rosmarino è molto semplice da preparare in casa, dà alle nostre pietanze una marcia in più. Potete usarlo per condire insalare o secondi piatti di carne e di pesce.

Naturalmente si possono preparare con tutte le erbe aromatiche e le spezie che piacciono di più. L’importante è avere a disposizione erbe fresche ed integre, prive di pesticidi vari ed un buon olio extravergine d’oliva di qualità.

Le tecniche usate per ottenere gli oli aromatizzati alle erbe sono due: a caldo e a freddo. E’ preferibile seguire il secondo metodo, richiede più tempo ma non altera il gusto e proprietà dell’olio e degli aromi utilizzati.

Olio aromatizzato al rosmarino ricetta:

  • 500 ml di olio extravergine di oliva
  • 3 rametti di rosmarino

Come preparare l’olio aromatizzato

Lavare ed asciugare i rametti di rosmarino tamponandoli delicatamente con carta assorbente.

Inserire i rametti perfettamente asciutti in un barattolo di vetro. Coprire con l’olio assicurandosi che il rosmarino sia completamente immerso nell’olio. Chiudere ermeticamente il barattolo e lasciare  riposare il tutto per una quindicina di giorni tenendo il barattolo in un luogo fresco ala riparo della luce.

Scuotere il barattolo ogni due giorni.

Trascorso il tempo di infusione, travasare l’olio in una bottiglia possibilmente scura da conservare ben chiusa in un luogo fresco ed asciutto affinché il gusto dell’olio aromatizzato resti inalterato nel tempo.

Olio aromatizzato al rosmarino
Stampa

Olio extravergine di oliva aromatizzato al rosmarino

Ingredienti

  • 500 ml olio extravergine di oliva
  • 3 rametti di rosmarino

Istruzioni

  • Lavare e asciugare i rametti di rosmarino, tamponandoli delicatamente con carta assorbente.
  • Inserire i rametti in un barattolo di vetro. Coprire con l'olio assicurandosi che il rosmarino sia completamente immerso. Chiudere e lasciare riposare il tutto per una quindicina di giorni in un luogo fresco al riparo dalla luce. Ogni due giorni scuotere il barattolo.
  • Trascorso il tempo di infusione, travasare l'olio in una bottiglia possibilmente scura da conservare ben chiusa in un luogo fresco ed asciutto, affinché il gusto resti inalterato nel tempo.

Per apprezzare a pieno il sapore dell’olio aromatizzato vi consiglio di aggiungerlo alle pietanze a crudo o a metà cottura. Ottimo sugli arrosti o il pesce, ma anche sulle insalate.

Via libera alla vostra fantasia e gusto, aggiungete questo olio profumatissimo sulle pietanze che volete!

L’idea in più

Dalla collaborazione #SaporiDiBellezza, curiosità e  ricette speciali da mangiare e  per la cura del nostro corpo, scopritele iniziando  dall’ Aceto di rosmarino e lavanda per capelli più lucidi e setosi

Articolo e Foto: Copyright © All Rights Reserved Salute e Bellezza in Cucina Seguimi sulla mia pagina facebook Salute e bellezza in cucina, anche su Twitter, Pinterest e su Instagram.


Articoli consigliati

8 commenti

  1. 5 stars
    Bellissimo suggerimento, semplice ed efficace!

  2. Io adoro gli olii aromatizzati e quello al rosmarino fa impazzire mio figlio che lo vuole sempre sulle fette di pane!
    Bellissimo post 🙂
    Roby

  3. 5 stars
    MI CREATE SEMPRE NUOVE DIPENDENZE: ORA VOGLIO PURE L’OLIO AROMATIZZATO!!

    W IL ROSMARINO!!!

    1. luciaantenori

      Ahahahah, beh è una dipendenza salutare! Si può provare.

  4. Adoro questi suggerimenti, facili, veloci ma comunque ingegnosi e utilissimi!

    1. luciaantenori

      Grazie, proprio questo è il mio scopo.

  5. Laura Lucia Falconi Laura Lucia Falconi

    Vorrei farlo anche con la salvia, l’origano e il timo
    È possibile usare lo stesso procedimento?

    1. Certamente, si può fare con qualsiasi era aromatica ma anche con più erbe insieme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Valutazione ricetta




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.