Pesto di asparagi ricetta semplice

pesto di asparagi e mandorle

Il  pesto di asparagi è una salsa molto delicata per condire la pasta, per realizzare piatti freddi o da aggiungere ad insalate, carne o pesce. Semplice da preparare, l’aggiunta delle mandorle dona al pesto dolcezza rendendolo più appetibile a chi non piace il tipico sapore amarognolo dell’asparago.  Può essere conservato in frigo, in un barattolino a chiusura ermetica per qualche giorno.

Per realizzare il pesto di asparagi è preferibile utilizzare l’asparago coltivato. Questa ricetta l’ho scoperta grazie al blog di Giovanna in cucina. Io l’ho realizzata riducendo solo un po’ il parmigiano e cambiando il tipo di cottura.

Questa salsa è ottima per condire la pasta, ma io l’ho utilizzata anche per condire l’insalata, in questo caso però ho eliminato il parmigiano.

Pesto di asparagi ricetta semplice

Ingredienti per un vasetto da 350 g circa

  • 300 g di asparagi verdi coltivati
  • un cucchiaio di Parmigiano Reggiano grattugiato
  • 15 g di mandorle
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva

Procedimento

Pulire gli asparagi, togliere la parte estrema più dura e farli cuocere per qualche minuto in acqua non salata. Quando saranno pronti, lasciarli raffreddare velocemente e tagliarli a rondelle. Intanto tritare le mandorle, aggiungere gli asparagi, il formaggio e l’olio, continuare a tritare fincé si sarà ottenuta una crema senza granuli.

 

Può  interessarti anche:

Curiosità

Le varietà principali  dell’asparago sono due: quello che nasce spontaneo e quello coltivato. Ricco di asparagina, ricostituente delle cellule del nostro corpo. Ha una funzione diuretica. Ha un basso apporto calorico e quindi può essere mangiato nelle quantità desiderate. Se si soffre di infiammazioni alle vie urinarie o di reumatismi articolari acuti il suo consumo va assolutamente limitato.

Written By
More from luciaantenori

Tisana di foglie di carciofo – proprietà

Tisana di foglie di carciofo per un effetto depurativo, drenante, per abbassare i...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.